Ultima modifica: 12 giugno 2017
Home > Senza categoria > Passare a Libre Office

Passare a Libre Office

libreoffice

Le esigenze di Spending review e le nuove Normative, come l’articolo 68 CAD, richiedono sempre più alle amministrazioni pubbliche di passare a soluzioni Open Source per tutte le funzioni possibili.

Nel 2012 LibreOffice è stata introdotta in molti enti pubblici italiani stessa cosa anche all’estero con 500.000 installazioni in pc dei ministeri francesi e 15.000 installazioni negli enti pubblici di Monaco di Baviera in Germania (Vedi fonte).

Esempi di stimolo e di passaggio a Libre Office sono, tra gli altri, la Provincia Autonoma di Bolzano, Umbria, Monaco di Baviera, Svezia, Isole Canarie, Francia.

Vari sono i motivi per passare o almeno provare a passare a Libre Office:

  • Primo Libre office è gratuito.
  • Secondo lo potete scaricare in ogni momento.
  • Terzo non dovrete più cercare un amico che vi installi office craccato e illegale.
  • Quarto viene di conseguenza non avrete licenze pirata in casa.
  • Quinto potrete aprire documenti di ogni tipo anche di microsoft office.
  • Sesto non è soggetto a virus.

Il nostro istituto ha iniziato a stimolare al passaggio a Libre Office. Si prospettano per l’anno a venire anche momenti formativi in proposito.

Una difficoltà nel passaggio che può incontrare chi utilizza microsoft office è la non completa compatibilità dei due programmi, in particolare riguardo alle presentazioni (le presentazioni powerpoint non vengono visualizzate allo stesso modo da Libre Office.

Un modo per affrontare il problema in modo definitivo è provare ad installare Libre Office anche nel proprio computer.

E’ semplice e soprattutto è libero, quindi legale passare ai colleghi e agli alunni una copia del programma da installare.

Si attua così un’opera di educazione alla legalità che verrebbe contraddetta dal contrabbando di copie piratate di programmi proprietari come microsoft office. E non si obbligano gli altri a spendere per ottenere una copia legale di microsoft office.

Per ottenere una copia di Libre Office basta collegarsi al sito ufficiale della comunità italiana:it.libreoffice.org, e da qui andare alla pagina da cui scaricare il programma da installare.

Il progetto LibreUmbria , sottoscritto dalla Provincia di Perugia, dalla Provincia di Terni, dall’Azienda Sanitaria Locale Umbria 1, dal Consiglio Regionale, dalla Giunta Regionale e dalla Scuola di Amministrazione pubblica Villa Umbra, prevede l’adozione di LibreOffice nella pubblica amministrazione dela Regione Umbria. L’attuazione del progetto prevede momenti di formazione. Dal loro sito è possibile scaricare diverso materiale formativo.

Il D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n.229 dell’8 maggio 2014, prevede l'accettazione dei cookies da parte degli utenti, il contenuto qui oscurato genera cookies terze parti, pertanto senza l'accettazione degli stessi non può essere visualizzato.

Abilitare i cookie cliccando su - Si accetto - in basso a destra per sbloccarlo